Home Su LCA/OEF PEF/CFP COV CO2 IPPC Impianti di combustione

 

Studio del ciclo di vita (LCA)

 

ICA offre le proprie competenze specialistiche per gli studi di valutazione del ciclo di vita (LCA) secondo la metodologia indicata nella norma EN ISO 14044:2006 e prevede le seguenti quattro fasi:

  • fase di definizione dell'obiettivo e del campo di applicazione;

  • fase di analisi dell'inventario (fase LCI - Life cycle inventory): inventario dei dati in ingresso e in uscita relativi al sistema di produzione;

  • fase di valutazione dell'impatto del ciclo di vita (fase LCIA): i risultati dell’inventario vengono espressi negli indicatori di impatto;

  • fase di interpretazione: è la fase finale dove i risultati sono riepilogati e discussi, in conformità con la definizione dell'obiettivo e del campo di applicazione, come base per conclusioni, raccomandazioni e decisioni.

 

Impronta ambientale di Organizzazione OEF (Organisation Environmental Footprint) e di prodotto PEF (Product Environmental Footprint).

 

ICA offre le proprie competenze specialistiche per la realizzazione di inventari di organizzazione OEF (Organisation Environmental Footprint) e studi PEF (Product Environmental Footprint).

L’impronta ambientale delle organizzazioni (OEF) e l’impronta ambientale dei prodotti (PEF) sono le nuove metodologie europee per la valutazione e la comunicazione delle performance ambientali dal punto di vista del ciclo di vita e nascono con l’obiettivo di sviluppare una metodologia europea armonizzata per gli studi in questo ambito e la creazione di un mercato unico per i prodotti verdi (vedi la Single Market for Green Products Initiative della stessa Commissione Europea).

La metodologiagia OEF/PEF è una risposta concreta alla proliferazione di etichettature private che è fonte di confusione per i consumatori e le imprese e può in ultima analisi minare la fiducia dei consumatori.

 

IL PUNTO DI PARTENZA È UNA DEFINIZIONE CONDIVISA

“L’impronta ambientale di un prodotto è una misura, fondata su una valutazione multi-criteri, delle prestazioni ambientali di un bene o di un servizio lungo tutto il suo ciclo di vita”  ed è “calcolata principalmente al fine di ridurre gli impatti ambientali di tale bene o servizio, considerando tutte le attività della catena di fornitura (supply chain): dall’estrazione delle materie prime, attraverso la produzione e l’uso, fino alla gestione del fine-vita”.

 

 

 

Potenziali ambiti di applicazione PEF

Ottimizzazione dei processi lungo il ciclo di vita di un prodotto.

Sostegno alla progettazione del prodotto che riduca al minimo gli impatti ambientali nel corso del ciclo di vita.

Programmi relativi alle dichiarazioni ambientali, garantendo sufficiente affidabilità e completezza.

Programmi che creano reputazione dando visibilità ai prodotti

Identificazione degli impatti ambientali significativi al fine di stabilire criteri per i marchi di qualità ecologica.

Incentivi basati sulle prestazioni ambientali nel corso del ciclo di vita, ove opportuno.